Reticolati

La copertina dell'album dei disegni

Copertina dell'album che conteneva i disegni e le dediche dei compagni di prigionia.
Ora è possibile sfogliarlo

Fotografia spedita a casa dalla prigionia

Questa fotografia fu spedita a casa da mio padre durante la prigionia per dimostrare alla famiglia che stava bene. So per certo che la nonna vedendolo così magro si mise a piangere dalla disperazione.

Solo alcune considerazioni prima di cominciare a sfogliare il diario che mio padre mi ha lasciato.

  • Non si tratta solo di un diario, tutta l'opera è composta da un insieme eterogeneo di fogli e quaderni. Ci sono lettere, un diario di guerra, un diario di prigionia, appunti su fogli e su buste, una agendina con indirizzi, alcune novelle scritte durante la prigionia e un album amicale, con dediche e disegni dei suoi compagni di prigionia oltre ad alcune caricature.
  • Ho riordinato tutto, ho scannerizzato i disegni, le lettere dei compagni e trascritto fedelmente tutto il testo. I nomi sono stati lasciati perché se qualcuno volesse cercare ricordi dei propri cari tra gli amici di mio padre che hanno lasciato traccia lo possa fare.
  • Ho cercato di dare un ordine ricostruendo un indice che possa dare un filo a tutto il materiale. Dove ho potuto ho cercato di evidenziare i collegamenti tra le varie parti: diario, lettere, agende.
  • Chi volesse poi consultare gli originali, questi si trovano depositati presso l'Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano a cui li ho affidati
    "A memoria degli italiani"

Ringrazio tutti coloro che leggeranno con rispetto queste parole che vengono dal passato.

Indice

Agendina per appunti Libriccino tascabile contiene appunti schematici che vanno dal 10 settembre 1938 all'8 settembre 1943 giorno in cui si interrompono bruscamente.

Diario di guerra

Il diario probabilmente non è un vero e proprio diario, ma è stato scritto successivamente durante la prigionia. Si può dividere in:
Prima parte - La guerra
Seconda parte - 7 aprile 1943
Terza parte - La prigionia

Ci sono poi moltissime lettere che mio padre ha spedito alla mamma e alla fidanzata. Le lettere erano scritte in brutta copia in alcuni quaderni, per questo si sono conservate.

Su una busta molto sciupata ho trovato gli appunti delle date del viaggio di ritorno a casa.

Per ultimo, poi, ci sono le novelle che mio padre ha scritto durante la prigionia.
La cosa curiosa è che si tratta a volte di episodi della sua vita che ha raccontato in terza persona.

A completare il tutto la cosa più straordinaria, un Album Amicale in cui sono raccolti scritti, disegni, caricature fatti da mio padre, ma anche dai suoi compagni di prigionia. Frasi a ricordo di quei giorni indimenticabili, parole di soldati, ragazzi di circa 30 anni nel 1944.

Pianta della casa | Soggiorno | Indice diario di papà

Permesso di pubblicazione con approvazione dell'autrice
Questa pagina